Libera obbedienza: la stagione estiva del Teatro Biondo di Palermo

21 Giugno 2024

Si svolgerà fino al 17 luglio al Parco Villa Tasca la stagione estiva del Teatro Biondo di Palermo intitolata Libera obbedienza: 5 spettacoli e 10 aperitivi letterari dedicati alle vocazioni artistiche, spirituali, scientifiche. «Quando due anni fa abbiamo deciso di aprire il Parco alla città – sottolinea il conte Giuseppe Tasca, proprietario del Parco e della Villa insieme a Luisa Mainardi – avevamo in mente un luogo che coniugasse natura e cultura, uno spazio magnifico di cui tutti potessero usufruire. Siamo stati visionari, ma abbiamo avuto ragione, perché oggi il Parco è frequentatissimo e iniziative come quella del Teatro Biondo sono la conferma che si può percorrere questa strada di cultura e di bellezza».

Gli spettacoli andranno in scena ogni martedì alle 21.00, con replica il mercoledì, e saranno preceduti, alle 19.00, dagli aperitivi letterari presentati da Alessio Arena e curati dai giovani registi, ex allievi della scuola del Biondo, Giuseppe Bongiorno, Angelo Grasso, Giuseppe Randazzo, che guideranno nelle letture gli ex allievi attori Gaia Bevilacqua, Noa Di Venti, Giorgia Indelicato, Brenda Liotta, Vincenzo Palmeri, Chiara Peritore, Giuseppe Randazzo, Marcello Rimi.

Si è cominciato il 18 giugno con Malalunanuova di e con Vincenzo Pirrotta con musiche di Charlie Di Vita eseguite dal vivo. Pirrotta arricchisce con nuovi racconti un suo cavallo di battaglia che custodisce l’anima più autentica della città di Palermo. L’antologia di storie che propone Pirrotta è l’occasione per fare un viaggio nel cuore di Palermo e della sua provincia, raccontata in un singolare “concerto per voce sola”.

La rassegna prosegue il 25 e 26 giugno con Vi racconto Madame Curiedi Riccardo Bàrbera, che affianca in scena Gaia De Laurentiis. Tratto dalla commedia Le formidabili Curie (Premio Calcante per la drammaturgia nel 2023 assegnato dalla Società Italiana Autori Drammatici), lo spettacolo racconta la storia della celebre scienziata da una prospettiva inedita. Il 2 e 3 luglio sarà la volta di Roberta Caronia, che nello spettacolo La nota bludi Daniela Morelli, con la regia di Giulia Randazzo, darà voce alla scrittrice George Sand,musa e amante di Frédéric Chopin, le cui musiche saranno eseguite al pianoforte da Gabriele Laura.

Il 9 e 10 luglio Alice Spisa renderà omaggio a un’altra grande donna della storia: Margherita Hack, attraverso lo spettacolo Osservatorio, con le musiche di Soloviev. Tra le brume di un paesaggio lunare, che è anche la sala prove di un teatro, l’attrice evoca lo spirito di una figura chiave del ’900 italiano, astrofisica e personaggio mediatico, anticonformista e attivista.

Infine, il 16 e 17 luglio, nell’ambito del Progetto Santa Adolescenza, realizzato in collaborazione con FNS – MiC, Comune di Palermo – Assessorato alla Cultura e Città Metropolitana di Palermo, andrà in scena Con le mie ali – Trovare se stessi, cambiare il mondo, con gli allievi attori del primo anno della “Scuola dei mestieri dello spettacolo” del Teatro Biondo di Palermo. Lo spettacolo, realizzato con la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Palermo grazie ai fondi previsti dal bando per le periferie urbane lanciato dal Ministero della Cultura, è frutto di un laboratorio condotto da Gigi Borruso con gli allievi della Scuola del Biondo e del confronto con le realtà del quartiere Mezzomonreale – Villa Tasca, dedicato alle difficili scelte del mondo dell’adolescenza, al coraggio di sovvertire le regole e di decidere del proprio destino.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Non perdere

“Dancing Days”: in scena l’eterogeneità della danza contemporanea al Romaeuropa Festival

Teatro, musica, danza, cinema, performing art, il Romaeuropa Festival è,