Nell’arena col torero – Quando il teatro è davvero per tutti

7 Febbraio 2024

Fino al 11 febbraio al Piccolo Teatro Grassi è andato in scena Ho paura torero ( a breve la recensione ), tratto dall’omonimo romanzo dello scrittore e poeta cileno Pedro Lemebel. Questo spettacolo è anche la prima regia del direttore Claudio Longhi, da quando ha assunto la direzione del Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa nel 2020, per cui ha affidato il ruolo di protagonista, ancora una volta, al fedelissimo Lino Guanciale. Il regista e la compagnia, per ringraziare il pubblico, hanno invitato i loro spettatori e i milanesi a partecipare ad un incontro molto speciale per confrontarsi con la drammaturgia teatrale.

Durante la mattinata di domenica 4 febbraio, si è svolto un vero e proprio atelier in cui tutti i presenti sono stati invitati a confrontarsi direttamente con il testo dello spettacolo. I ben 200 partecipanti hanno avuto l’opportunità di condividere pensieri e riflessioni, e sperimentando, insieme alle attrici e agli attori, anche piccoli esercizi di pratica teatrale collettiva. Dopo essere stati accolti ad accomodarsi sulle poltroncine della platea, con il sipario aperto in cui si poteva scorgere la magnifica scenografia, gli spettatori si sono trasformati in allievi di teatro. Uomini e donne, giovani e adulti e di tutte le età, hanno avuto modo d’imparare a dosare i volumi della voce, cantare come in un coro e hanno assistito ad una vera analisi della drammaturgia, ma anche lezione di storia del teatro, fatta dal vivo da Claudio Longhi.

Il regista ha spiegato che quando si decide di mettere in scena una trasposizione di un libro attraverso uno spettacolo teatrale, la base è sempre una: cioè la prima pagina. Perchè dalle prime frasi si può capire tutto: l’ambientazione, il periodo preciso e storico ma anche dedurre i protagonisti e i vari personaggi che faranno parte della storia raccontata. Come hanno affermato fin dall’inizio, Longhi e i suoi attori presenti, questa speciale esperienza è stata creata per ringraziare Milano del successo di Ho paura torero, in sold out, da mesi. Per concludere questa straordinaria mattinata immersi nella magia del teatro gli insegnanti hanno invitato a cantare tutti insieme la canzone simbolo dello spettacolo cioè “Tengo miedo torero” di Lola Flores.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Non perdere

Malala: più un romanzo che uno spettacolo

Realizzare uno spettacolo teatrale basato su fatti realmente accaduti e