Conversations with friends – La serie tratta dal romanzo d’esordio di Sally Rooney

16 Aprile 2023

Conversations with friends è tratta dall’omonimo e primo romanzo dell’irlandese Sally Rooney, una delle scrittrici contemporanee più amate dai lettori ventenni e trentenni. I suoi libri, per ora solo tre, raccontano di amicizie, di amori, di relazioni, di sesso e delle ansie esistenziali che perseguitano la generazione dei millennials, di cui fa parte anche la stessa Rooney. La serie ha debuttato l’anno scorso, il 15 maggio 2022 su BBC Three, ed è finalmente disponibile in Italia dal 10 marzo, per intero, in esclusiva su RaiPlay. Questo servizio streaming, completamente gratuito della Rai, punta sempre di più su prodotti seriali per un giovane pubblico che in qualche modo si riconosce nei protagonisti delle serie che distribuisce o produce.

Lo stile di scrittura di Sally Rooney è uno dei punti di forza del suo successo perchè è così sintetico, diretto, essenziale e molto visivo tanto che ha convinto la BBC a trarne una trasposizione televisiva. Questo però non è il primo adattamento da un suo libro, infatti Conversations with friends è il secondo dopo il grandissimo successo nel 2020 con Normal People. Questa miniserie è riuscita, grazie alla collaborazione con la scrittrice, a rimanere fedele al romanzo, trasportando sullo schermo il desiderio latente dell’attrazione e dell’intimità che provano i due amanti Connell e Marianne, interpretati da Paul Mescal e Daisy Edgar-Jones.

Affrontare prima Normal People è stato chiarificatore, sullo schermo i racconti della Rooney sono meglio raccontati in forma episodici. I suoi personaggi beneficiano anche di un tempo di esecuzione più lungo e qui siamo invitati a entrare in empatia con Frances. La protagonista rooniana archetipica, molto intelligente e attenta, ma spassionata e impacciata, con l’abitudine di rimuginare, piuttosto che comunicare. Nella serie è interpretata, con profondità e innocenza da Alison Oliver, una neolaureato alla The Lir Academy, la stessa scuola di recitazione irlandese di Paul Mescal.

Conversations with friends segue i complicati rapporti tra quattro persone: le due studentesse universitarie del Trinity College di Dublino, ex fidanzate, Frances e Bobbi ( Sasha Lane ) e la coppia di giovani sposi di Melissa ( Jemina Kirke ) e Nick ( Joe Alwyn ). Dopo aver avuto una relazione durante gli anni della scuola superiore, le due sono rimaste amiche e recitano poesie insieme. Il loro rapporto cambia quando, durante una serata di Poetry Slam, le ragazze conoscono Melissa, una scrittrice trentenne e il marito trofeo Nick, un attore di successo. Frances e Nick condividono da subito una fortissima intesa mista ad attrazione e i due finiscono a letto. Frances, la narratrice e protagonista della serie, si definisce bisessuale, femminista e comunista, eppure non può far a meno di sedurre Nick, in apparenza, uno stereotipo del maschio etero e virile. Se l’uomo si innamora di lei è anche grazie alle doti nell’arte della conversazione della ragazza che compone con estrema attenzione i messaggi che invia all’amante. La relazione clandestina termina quando Nick lascia l’Irlanda per lavoro, ma è pronta a riaccendersi quando Bobbi e Frances accettano l’invito di Melissa a raggiungerli per le vacanze estive in Croazia. Proprio lì, Bobbi sorprende la sua amica con Nick e il mondo di Frances crolla all’improvviso. Ma è proprio a partire da questa crisi che con determinazione e fatica Frances cerca di ridefinire sé stessa, le sue emozioni e i suoi desideri.

Quello che traspare guardando i dodici episodi, da mezz’ora l’uno, è la fedelta al romanzo stesso che è stato più volte definito queer. I protagonisti, anche nella trasposizione, possiedono un modo fluido di approcciare le relazioni, l’amore e il sesso. L’idea è quella di un’identità sessuale instabile, in continua evoluzione, dove si da spazio alla sessualità senza nomi o senza categorie. La serie riesce a restituire con dramma e verità il quadrangolo amoroso di sesso e amicizia che l’autrice ha rappresentato con arguzia nel suo best-seller e che il regista Lenny Abrahamson con la scrittura di Alice Birch, Meadhbh McHugh, Mark O’Halloran e Susan Soon He Stanton sono riusciti a rendere bene sul piccolo schermo.

Conversations with friends purtroppo non possiede il mix giusto, che ha portato al successo di critica Normal People, ma è una miniserie minimalista con quattro individui completi, ricco di intuizioni psicologiche che si rivela un estratto fedele all’omonimo romanzo di Rooney.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Non perdere

Call My Agent-Italia 2 – La nuova stagione tra conferme e novità che funzionano

Sono disponibili al completo, in esclusiva su Sky e in