La meravigliosa storia di Henry Sugar l’omaggio di Wes Anderson al genio di Roald Dahl

27 Settembre 2023

Wes Anderson dopo aver presentato a Cannes il nuovo film Asteroid City, in uscita al cinema in Italia questo giovedì 28 settembre, ha deciso che non ne aveva abbastanza di festival cinematografici. Il regista texano, ormai europeo d’adozione visto che si divide tra Parigi e il Kent in Inghilterra, infatti, dopo la Croisette ha sfilato anche sul red carpet della Mostra del cinema di Venezia 2023 dove ha presentato, ma Fuori concorso, il suo inedito La meravigliosa storia di Henry Sugar. Questo film della durata di soli 40 minuti, disponibile su Netflix dal 27 settembre, è la trasposizione di uno dei sette racconti brevi tratti dal romanzo The Wonderful Story of Henry Sugar and Six More di Roald Dahl tradotto da noi in Un gioco da ragazzi e altre storie.

Questa trasposizione cinematografica non è la prima per Anderson in cui si rapporta con un testo letterario uscito dalla penna del celebre autore inglese dei classici per ragazzi come La fabbrica di cioccolato o Matilde. Il regista americano già nel 2009 ha trasportato sul grande schermo attraverso però l’animazione con la tecnica dello stop motion il libro Furbo, il signor Volpe , noto con il titolo Fantastic Mr. Fox. Qui non troviamo più come protagonisti pupazzi animati, ma veri attori in carne d’ossa.

The Wonderful Story of Henry Sugar. (Featured L-R) Benedict Cumberbatch as Henry Sugar and Sir Ben Kingsley as the croupier in The Wonderful Story of Henry Sugar. Cr. Netflix ©2023

La meravigliosa storia di Henry Sugar è un mediometraggio strutturato come “ una narrazione dentro la narrazione ” al doppio, dove il narratore è lo stesso Dahl, cioè Ralph Fiennes, nella sua cabina dello scrittore a Gipsy House. Proseguendo si passa ad Henry Sugar, l’attore inglese Benedict Cumberbatch, un aristocratico annoiato che legge le memorie del Dr. Chatterjee, recitato da Dev Patel, che a sua volta racconta della stella del circo Imdad Khan, un anziano proveniente dall’India interpretato da un irriconoscibile Ben Kingsley. Quest’uomo è in grado di realizzare acrobazie incredibili mentre è apparentemente cieco, perché ha imparato una tecnica dove riesce a vedere senza usare gli occhi. Sugar, amante del gioco d’azzardo, si rende conto dei benefici che potrebbe trarne e decide di esercitarsi per acquisire la stessa abilità. Alla fine però il ricco protagonista decide di donare i soldi che ha guadagnato, barando al casinò, alle persone meno fortunate e scegliendo di diventare una persona migliore.

The Wonderful Story of Henry Sugar. Benedict Cumberbatch as Henry Sugar in The Wonderful Story of Henry Sugar. Cr. Netflix ©2023

Lo stile inconfondibile di Wes Anderson composto da colori pastello con le immancabili inquadrature simmetriche è ovviamente presente anche in questo breve film. I vari personaggi si rivolgono per tutta la durata direttamente agli spettatori, rompendo la quarta parete, restando immobili impegnati in lunghi monologhi mentre intorno a loro le scenografie cambiano seguendo i vari livelli della narrazione ad incastro.
Per concludere La meravigliosa storia di Henry Sugar non sarà l’unico film di Wes Anderson disponibile su Netflix ma fa parte di un progetto più ampio che prevede altri tre corti che però non sono stati proiettati a Venezia. Dal 28 settembre sarà la volta, di Il cigno, la storia di un ragazzino intelligente perseguitato da due bulli senza cervello, poi dal 29 sarà in streaming Il derattizzatore e infine il 30 sarà possibile vedere Veleno ,dove si ritroveranno gli stessi interpreti del mediometraggio cioè Dev Patel, Benedict Cumberbatch, Ralph Fiennes e Ben Kingsley.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Non perdere

IF – Gli amici immaginari e il tornare bambini

Nel panorama cinematografico internazionale John Krasinski è una delle tante