Haikyu!! Battaglia all’ultimo rifiuto e il ritorno dell’amato anime

30 Maggio 2024

Il mondo degli anime e dei manga è ampio e variegato, sono diversi i generi che cercano di accontentare gli amanti di quest’arte. Sicuramente tra quelli che piacciono di più troviamo gli anime/manga spokon, ovvero il genere le cui storie sono ambientate nel mondo dello sport.

Moltissimi sono i titoli che appartengono a questa categoria ma uno dei più famosi è Haikyu!! – L’asso del volley tratto dall’omonimo manga di Haruichi Furudate. L’anime, composto da 4 stagioni, è andato in onda dal 2014 al 2020 – in Italia si può trovare sulla piattaforma streaming Prime Video – e racconta i primi 33 volumi, su 45, del manga. Per portare in vita la fine della storia, però, è stato deciso di realizzare due film e il primo, Haikyu!! Battaglia all’ultimo rifiuto diretto da Susumu Mitsunaka, è in uscita nei cinema italiani il 30 maggio.

Cr. to Production I. G, Sony Pictures, Crunchyroll e Eagle Pictures

Haikyu!! racconta la storia di Hinata, Kageyama e tutta la squadra di pallavolo del Liceo Karasuno nel loro viaggio attraverso allenamenti, amichevoli e tornei primaverili per arrivare a migliorare, vincere e portare agli antichi splendori il loro club. Il film riparte proprio dalla fine della quarta stagione e vede finalmente scontrarsi il liceo Karasuno contro lo storico rivale, il liceo Nekoma, in un’epica partita che deciderà finalmente qual è tra le due la squadra migliore.

Con Haikyu!! Battaglia all’ultimo rifiuto, atteso da due anni, si ha l’ennesima prova della bellezza di questa serie, sia nella forma di manga che di anime. Haruichi Furudate è riuscito a creare una storia che va oltre la pallavolo, si concentra sui personaggi, sulle relazioni che si instaurano tra di loro e diventa un racconto sulla forza di volontà, sull’amicizia, sui sogni, sulla passione e ancora sul coraggio e sulla rottura degli schemi. Non c’è un singolo personaggio che sia incompleto o non interessante e tutto ciò permette al pubblico di vivere totalmente la storia, di emozionarsi, ridere e commuoversi.

Nel primo film, che segna l’inizio della fine di Haikyu anche nella sua versione animata, tutto questo ritorna; il coinvolgimento che viene creato è tanto e lo spettatore mentre guarda il film è come se si ritrovasse dentro il palazzetto dove i due licei stanno disputando la partita. Ci si immedesima nei personaggi, in quello che stanno vivendo. Il film però non è solo la partita, infatti viene dato ampio spazio alla storia di due dei personaggi più amati del liceo Nekoma, Kuroo e Kenma, tramite flashback di quando erano più piccoli per scoprire com’è nata la loro amicizia e la passione per la pallavolo.

Le emozioni dei personaggi e i loro stati d’animo vengono veicolati con una vasta scelta di tecniche che rendono il tutto ancora più immersivo, come le soggettive, verso la fine, di Kenma e Kuroo: per pochi minuti lo spettatore veste i panni dei due e quelle scene diventano quasi un videogioco in virtual reality. Ad aiutare inoltre è la stessa animazione realizzata da Production I.G – lo studio di produzione delle quattro stagioni precedenti – che fa un ottimo lavoro portando in vita le espressioni dei personaggi e soprattutto i loro movimenti mentre giocano, rendendo tutto fluido e senza punti di interruzione sgradevoli che non rendono la visione piacevole.

Team Karasuno. Cr. to Production I. G, Sony Pictures, Crunchyroll e Eagle Pictures

Haikyu!! Battaglia all’ultimo rifiuto è un riuscitissimo seguito che rispetta il manga e che permette allo spettatore di vivere appieno i personaggi e la pallavolo. È un ritorno a casa per tutti i fan della serie e sicuramente anche i non appassionati riusciranno ad affezionarsi alla storia e a quel gruppo di personaggi che sono in grado di dare conforto. E il conforto che regala Haikyu è qualcosa che poche storie riescono a dare e anche solo per questo merita di essere visto.

Haikyu!! Battaglia all’ultimo rifiuto è presentato da Sony Pictures e Crunchyroll e distribuito in Italia da Eagle Pictures.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Non perdere

Attenberg di Athina Rachel Tsangari

Si aggiudica la Coppa Volpi per la Miglior Interpretazione Femminile