Normal People – L’amore di Connell e Marianne come simbolo della generazione di Sally Rooney

24 Maggio 2023

Dopo aver reso disponibile nelle settimane precedenti Conversations with friends ora è possibile vedere in streaming, grazie alla Rai, anche Normal People. Questa serie tv è tratta dall’omonimo romanzo, più precisamente il secondo libro scritto sempre dall’irlandese Sally Rooney. Acclamata dalla critica nel 2020, quando ha debuttato su BBC Three in Inghilterra e Hulu negli Stati Uniti, finalmente è visibile da noi da venerdì 19 maggio, non più sulla defunta piattaforma StarzPlay Italia, ma su RaiPlay.

Normal People parla delle varie fasi del legame tra Connell e Marianne, una coppia nata tra i banchi di scuola durante l’ultimo anno delle superiore a Sligo, nell’Irlanda occidentale. Marianne al liceo è presa di mira dai bulli, mentre Connell è un ragazzo popolare, che teme il giudizio degli amici. I due sembrano molto diversi e senza alcun interesse in comune, ma quando un giorno Connell va a prendere sua madre, che lavora come domestica nella villa di Marianne, tra i ragazzi scatta la scintilla che li porterà a provare un rapporto tormentato, fatto di ansie e paure. La giovane coppia, vive tutto ciò però attraverso un intensa relazione clandestina perché, come succede molte volte, vengono da mondi opposti. Alla fine del liceo i protagonisti si lasciano, ma il destino farà in modo che i due si incontrino, di nuovo, ma a Dublino. Qui al Trinity College, però i ruoli si sono invertiti, Marienne è una giovane donna sofisticata invitata da tutti e tutte alle feste più prestigiose invece Connell è solo e non riesce ad adattarsi al nuovo ambiente. Da qui Marienne e Connell, ormai più adulti e consapevoli, continueranno a frequentarsi e costruire una storia sostenuta da una forte complicità, che gli insegnerà a gestire le loro fragilità e a diventare grandi.

La miniserie, composta da dodici episodi, è estremamente fedele al romanzo. L’autrice Sally Rooney nel suo libro ha mappato con precisione gli stati psicologici dei suoi personaggi autocoscienti in una prosa fresca e penetrante. Per far scrivere la sceneggiatura è stata chiamata proprio la stessa scrittrice, che ha co-sceneggiato la stesura dei copioni con Alice Birch e Mark O’Rowe. La regia di Normal People, divisa tra Lenny Abrahamson e Hettie Macdonald, rende la storia più calda, più sognante e più tattile. Questo merito è anche grazie ai numerosi set, tutti in Europa, dove è stata girata la serie, non c’è solo l’Irlanda e la Svezia, dove Marienne passa un anno in Erasmus, ma anche L’Italia. L’ottavo episodio è ambientato tutto nel “nostro Bel Paese”, esattamente in Lazio a Stimigliano e Sant’Oreste, dove la famiglia ricca della ragazza irlandese possiede una casa per passare le vacanze estive. Questa puntata è un omaggio al cinema italiano di Luca Guadagnino ed è un continuo rimando al suo film più celebre cioè Chiamami col tuo nome.

Normal People è racconto fatto di pelle e sesso, che vive con l’attrazione sessuale che provano i due amanti interpretati da Paul Mescal e Daisy Edgar-Jones, ai tempi esordienti e alla loro prima prova da protagonisti promossa a pieni voti. La miniserie trasporta sul piccolo schermo benissimo, quello che si prova sfogliando le pagine, quel desiderio latente e intimo che provano due essere umani complici e innamorati tra loro come Connell e Marienne.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Non perdere

IF – Gli amici immaginari e il tornare bambini

Nel panorama cinematografico internazionale John Krasinski è una delle tante