Antonia e il racconto in chiave dramedy sull’endometriosi

18 Marzo 2024

Il cinema e le serie tv da sempre si sono fatte portavoce di argomenti spinosi che non sono all’ordine del giorno per la società odierna. Antonia è una di queste serie.

Scritta da Chiara Martegiani, Elisa Casseri e Carlotta Corradi, diretta da Chiara Malta e prodotta da Fidelio e Groenlandia, la storia si concentra su Antonia, una donna di 33 anni che nel giorno del suo compleanno lascia il fidanzato, perde il lavoro e scopre di avere l’endometriosi. Da qui comincerà un viaggio che la porterà a confrontarsi per forza con se stessa per trovare un modo di convivere con la malattia e per arrivare a essere padrona della sua vita.

Antonia porta sullo schermo una protagonista poco piacevole, egocentrica, che ha più di 30 anni e ancora non sa cosa vuole dalla vita. È una donna solo apparentemente decisa, che sembra sapere cosa le piace e cosa no, ma la sua persona si frantuma quando le annunciano la malattia; questo sarà il punto di partenza per costruirsi finalmente qualcosa di reale completamente consapevole che quel dolore per cui ha sofferto da quando era una bambina non era così normale come tutti le dicevano. E Chiara Martegiani risulta reale e convincente nella sua interpretazione, molto probabilmente perché la storia che ha creato si ispira alla sua vita e alla vita di tutte quelle donne che si ritrovano a fare i conti con l’endometriosi.

Sullo schermo insieme alla Martegiani troviamo anche Valerio Mastandrea, Barbara Chichiarelli, Leonardo Lidi, Emanuele Linfatti, Chiara Caselli e Hildegard Lena Kuhlenberg, ognuno di loro interpreta un personaggio che fa parte della vita di Antonia, persone che l’hanno aiutata, che la amano ma anche persone che l’hanno bloccata e non le hanno dato modo di essere libera e compresa.

Antonia si prende la briga di affrontare un argomento così poco conosciuto e a cui non viene dato peso e lo fa con grande ironia e senza nascondere nulla. Viene messo in primo piano il dolore che deve sopportare una donna quando soffre di endometriosi e il trattamento menefreghista che riceve dalla maggior parte delle persone, perfino da alcuni medici.

Ma questa serie è anche molto di più perché mostra quel momento delicato nella vita di ogni donna in cui si ritrova a dover prendere una decisione per poter finalmente avere una vita degna di essere chiamata tale. Arriva per tutti prima o poi il momento di prendere decisioni difficili per trovare la propria strada.

Una serie dramedy, come si suol dire, che grazie al fattore comico racconta un tema complesso per portarlo alla conoscenza di più persone possibile. E con una grande capacità nello sviluppare la storia e i personaggi, Antonia arriva ad essere un prodotto diverso e unico nel panorama seriale italiano. Chissà che non aprirà la strada per altre creazioni di questo genere, capaci di parlare a tutti di argomenti delicati senza mai omologarsi alle storie e ai temi preferiti del momento, che tranne per qualche ora di intrattenimento, non aggiungono nulla all’esperienza e all’identità delle persone.

Antonia è disponibile sulla piattaforma streaming Amazon Prime Video.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Non perdere

Spy x Family Code: White, la recensione

Spie, famiglia, segreti, ironia e azione: sono questi gli ingredienti