Bolero, la danza delle parole – il festival che stimola le nostri menti dal 13 al 15 giugno a Roma

3 Giugno 2024

I festival sono uno dei mezzi migliori per parlare di argomenti diversi a una moltitudine di persone e ogni anno ne nascono di nuovi che arricchiscono la società.

Quest’anno, dal 13 al 15 giugno alla libreria Zalib, noto centro culturale a Trastevere, avrà luogo la prima edizione di Bolero, la danza delle parole organizzato dallo staff di Zalib insieme alla società di produzione cinematografica Fidelio e all’associazione La Casa Sul Fiume.

Il festival è un evento non-profit che mira alla diffusione e allo scambio di idee di valore, concentrandosi su argomenti appartenenti a più discipline. Il fil rouge sarà quindi sulle varie idee per un futuro più sostenibile affrontandole da punti di vista differenti. L’idea per Bolero nasce dal produttore Silvio Maselli con l’obiettivo di creare conversazioni stimolanti su argomenti di comune interesse di cui è fondamentale parlare, guidati da liberi pensatori, innovatori e sognatori.

Due giorni che si prospettano pieni di incontri e dibattiti al cui centro ci saranno ospiti importanti come Cecilia Sala, Nicola Lagioia, Francesca Comencini, Christian Raimo, Daniele Luchetti e Francesca Santolini. Insieme a loro, inoltre, ci sarà la possibilità di ascoltare esponenti di vari collettivi e associazioni quali Rete Studenti Medi, Ultima Generazione, Donne per strada e Fondazione Una Nessuna Centomila.

Silvio Maselli, Eva Milella, Nicola Ravera Rafele e gli organizzatori di Zalib saranno i moderatori dei diversi panel. Inoltre, nelle serate del 13 e 14 giugno l’artista e scenografo Alberto Gramegna – autore della locandina del festival – esporrà i suoi lavori al pubblico.

Bolero, la danza delle parole è ad ingresso gratuito e si svolge dalle ore 18 fino alle 24 mentre nella serata conclusiva del 15 giugno ci sarà una festa in onore del Pride.

Il media partner del festival è EKI, una rivista semestrale indipendente che ospita artisti da tutto il mondo, il cui obiettivo è quello di creare uno spazio per condividere e confrontare molteplici approcci alla luce, attraverso tecniche e idee creative diverse.

Di seguito il programma completo del festival:

Giovedì 13 giugno 2024 ore 18:00 – 20:00

“Non sparate sulla scuola. Bilancio di fine anno scolastico tra proposte educative dannose e repressione” con la partecipazione di:

Daniele Luchetti, Christian Raimo e Rete Studenti Medi.

Giovedì 13 giugno 2024 ore 21:00 – 23:00

“Come i miliardari ci hanno fregato. L’immaginario di Elon Musk e i suoi fratelli” con la partecipazione di:

Cecilia Sala e Nicola Lagioia

Venerdì 14 giugno 2024 ore 18:00 – 20:00

“Fermare il termometro. Non c’è pace senza giustizia climatica” con la partecipazione di:

Francesca Santolini e Ultima generazione

Venerdì 14 giugno 2024 ore 21:00 – 23:00

“Ragazze elettriche. Il futuro è nelle nostre mani” con la partecipazione di:

Celeste Costantino, fondatrice e Vicepresidente di Fondazione Una Nessuna Centomila, Bianca Hirata, consigliera – responsabile comunicazione – direttrice creativa di Donne per strada e Francesca Comencini, registra, sceneggiatrice e presidente di 100autori.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Non perdere

Between Land and Sea. Il festival a Palermo

Fare cultura in Sicilia significa aprire lo sguardo, comprendere il