Donna libera dagli schemi. Alessia D’Errigo chiude la ricerca sulla Gestuazione.

9 Marzo 2023

Si chiama Gestuazione. E’ una espressione di arte teatrale celebrativa legata al corpo, è improvvisazione totale che dà libero sfogo agli stati alterati di coscienza. La Gestuazione è una ricerca che, da anni, affronta le tematiche del femminile scavando nelle viscere semantiche dei gesti e delle parole, enfatizzando anche i silenzi.

Così del resto disciplina “La casa di Bernarda Alba”, il testo di Federico Garcia Lorca che ha ispirato il lavoro sulla Gestuazione di Alessia D’Errigo, ricercatrice espressiva e insegnante di teatro, poeta e performer. Lo scorso 18 febbraio, allo Spazio Recherche di Tor Pignattara, a Roma, D’Errigo ha chiuso il cerchio con la sesta ed ultima tappa della sua Gestuazione. Atto liberatorio portato a termine, in scena, da Adele, personaggio che nel libro di Lorca tenta di avviare una purificazione di un femminile ammalato e ferito – vittima per secoli di abusi, discriminazione, violenza, morte – e così di ritrovare uno slancio nuovo, purificatorio e capace di una nuova consapevolezza, anche verso il maschile.

Un femminile forte e integro, indirizzato a curare la ferita originaria e, di qui, a liberare la potenza generativa della Grande Madre. Adele le libera tutte, le donne, per davvero, attinge ad ogni grammo di energia che è nel suo corpo e nel suo animo. Finisce sfinita, libera da ogni sovrastruttura estetica, etica di incasellamento sociale e di genere. Sprigiona tossine buone, incanta con il suo sorriso magnetico. E’ istintiva e irruenta, la sua catarsi avviene per fiammate, ha uno sviluppo imprevedibile.
Il pubblico di Recherche partecipa a questa dimensione quasi ipnotica, e va in visibilio.

Ricercatrice indefessa, la D’Errigo è già pronta per il nuovo step del suo percorso d’indagine.
Ha per titolo “Purificazione” ed è un progetto in 5 rituali celebrativi, che si svolgeranno in natura, all’aperto, intorno al tema degli elementi: acqua, terra, fuoco, aria, quintessenza. Sempre sulla scia dell’archetipo della sorgente generatrice di vita, Madre Natura.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Non perdere

Top girls: le parole di Caryl Churchill suonano attuali e urgenti

di Emiliano Metalli Arriva in scena al Teatro Vascello il